Cascina Chicco – Chef Andrea Ferrucci

26 aprile 2020

Dalle 16.00 alle 19.00

Canale

€ 45,00 Solo online: € 40,00

Visita alla Cascina Chicco.

Al termine del tour potrai gustare un aperitivo preparato dallo chef Andrea Ferrucci.

La visita comprende:
– Trasferimento andata e ritorno in navetta con partenza da Alba (Piazza Medford, 3 – Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra”). Partenza ore 16.00, ritorno ore 19.00 circa
– Aperitivo con lo chef
– Visita guidata in cantina


Andrea Ferrucci
Alla giovane età di 15 anni Andrea Ferrucci inizia, spinto dalla passione per la cucina, a lavorare nelle vacanze estive presso alcune piccole trattorie e pizzerie.
In seguito, dopo tre anni di esperienza in rinomate pasticcerie di Bologna, intraprende un percorso al fianco di noti chef di calibro internazionale: Pietro Leeman, Gualtiero Marchesi, Enrico Crippa, Carlo Cracco, Andrea Berton e Damiano Nigro.
La sua cucina si basa sulla creatività, partendo da elementi classici della tradizione piemontese interpretandoli in modo originale e mai banale grazie alla sua esperienza in giro per l’Italia. Parte fondamentale delle sue creazioni sono le verdure, cucinate con nuove tecniche: giocando con consistenze diverse crea piatti dal sapore unico, ma più etici e sani.
Chef Andrea Ferrucci
Cascina Chicco
Ci sono cantine che rappresentano un territorio, altre che sono il territorio. Da quattro generazioni, i proprietari hanno scelto di coltivare e vinificare le migliori vigne del Roero e delle Langhe. Una scelta che ha privilegiato le zone più vocate e che, nel corso degli anni, ha individuato i vitigni che sapessero meglio interpretare ciascun terroir, valorizzando il potenziale espressivo di uno dei distretti vitivinicoli più celebri al mondo.
Oggi conducono oltre 50 ettari di vigneti sui bricchi storici del Roero e delle Langhe, nei comuni di Canale, Vezza d’Alba, Castellinaldo, Castagnito e Monforte d’Alba. Dal 2007, all’interno del cru Ginestra, uno dei più prestigiosi e vocati della zona, producono l’eccellenza enologica del vitigno nebbiolo: il Barolo.

 

L’appuntamento fa parte del progetto
“THE GREEN EXPERIENCE” LA VITICOLTURA SOSTENIBILE

Il progetto Coldiretti Cuneo “ The Green Experience”, mira a diffondere una viticoltura orientata alla qualità sempre più sostenibile e globale. Un progetto dei produttori , per il consumatore e per un ambiente salubre ed accogliente nel territorio riconosciuto Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 2014.
The Green Experience è anche un marchio che certifica uve e vini del Piemonte, ottenuti con criteri di sostenibilità finalizzati alla conservazione delle risorse naturali, agli equilibri dell’ecosistema, alla biodiversità, alla salute ed alla cura del paesaggio, contenuti in un disciplinare certificato da ente terzo.
The Green Experience sta realizzando il sogno di vivere insieme al consumatore una viticoltura sempre più “buona da bere e bella da vedere”.